homepage lo studio the firm who we are chi siamo mappa email homepage where we are email homepage
Utilizzano i nostri servizi
Partners
STIR - Gestione Presenze
PARCO TURISTICO
MANUALE DEL LAVORO 2015
Imposta di Soggiorno
MANUALE DEL LAVORO 2013
Legge Regionale sul Turismo
MANUALE DEL LAVORO 2012
FORTI & MUSEI DELLA COSTA
e-book CODICE TURISMO
NAUTICA & FISCO
e-book QUALITA' DEL LAVORO
e-book TRAFF. MEDITERRANEO
Schema Normativo AIE
Privacy policy
Link
password
Come ottenere username e password






rassegna stampa novità fiscali scadenze fiscali circolari

Margine Iva per tutti i gioielli
Franco Ricca - Italia Oggi - pag. 36
La Corte di giustizia Ue, nella sentenza 11 luglio 2018, C-154/17, chiarisce l’interpretazione dell’articolo 311 della direttiva Iva sul regime speciale del margine per le cessioni di ‘beni d’occasione’. Tale regime Iva è applicabile anche agli oggetti preziosi quali collane, anelli,bracciali se ancora idonei alla funzionalità originaria, mentre non è applicabile agli oggetti che hanno perduto tale funzionalità e sono scambiati sostanzialmente come metalli preziosi o pietre preziose. Per stabilire se un bene rientri nella categoria dei ‘beni d’occasione’ o in quella dei metalli preziosi o pietre preziose, occorre considerare tutte le circostanze oggettive in cui l’operazione di rivendita è avvenuta, e non le intenzioni soggettive come la volontà del soggetto passivo. Assumono importanza, pertanto, la modalità di presentazione degli oggetti, il metodo di valutazione del loro valore e il metodo di fatturazione.
| copyright Studio Commercialista PIERGIORGIO BAROLDI | partita iva: 02803430277| site by metaping | admin |